In movimento/Tematiche

Il nostro futuro non è una passerella, Renzi buffone!

renzi pagliaccioOggi pomeriggio, al Politecnico di Torino, si è svolta l’inaugurazione dell’anno accademico, alla presenza del premier Matteo Renzi.
Da settimane a livello cittadino abbiamo costruito un appuntamento di mobilitazione per rifiutare l’utilizzo strumentale della cerimonia da parte del premier, che, come sempre, ne ha fatta una passerella dove sfoggiare la sua retorica del “cambiamento”.

Nonostante si trattasse dell’inaugurazione dell’anno accademico, agli studenti, ai lavoratori e ai precari, coloro che vivono l’università ogni giorno, è stato impedito di parteciparvi, favorendo invece la presenza di rappresentanti di aziende e portatori di interessi di natura economica.

Da mesi ribadiamo con forza come questa propaganda sia di fatto vuota, smascherando la continuità tra le politiche dell’attuale esecutivo e quelle portate avanti dai governi precedenti, in totale subalternità con le politiche del rigore europee dettate dalla Troika.

Da “La Buona Scuola”, che promuove un modello di scuola aperta alle imprese e a un modello aziendale e dirigista, al Jobs Act che, approvato nel nome di giovani e disoccupati, nei fatti normalizza la condizione di precarietà di intere generazioni, smantellando i diritti di tutti/e e negando qualsiasi possibilità di un futuro dignitoso. Attraverso queste politiche si continua a voler far pagare la crisi a chi non ha in alcun modo contribuito a crearla, alla parte più debole della popolazione che subisce oggi in un impoverimento generale, di cui Torino è un esempio a livello nazionale.

Nonostante la sempre sbandierata centralità del mondo della ricerca e della formazione, neanche sull’università vediamo alcun cambiamento di verso rispetto ad anni di tagli e di scelte che non hanno fatto altro che aumentare ancora le disuguaglianze nel nostro paese, a partire dalla possibilità di accedere ad una formazione universitaria sempre più elitaria, dove il diritto allo studio di migliaia di giovani non è più garantito.

Un mondo universitario all’interno del quale anche la ricerca si trova oggi in una posizione di subalternità rispetto alle logiche del mercato, negando la funzione sociale dei nostri atenei, non più in grado di essere quella fucina di saperi critici volta a mettere in discussione l’esistente ed elaborare un’alternativa a questo modello di sviluppo fondato sulla disuguaglianza. Anche nell’intervento tenuto durante l’inaugurazione Renzi ha indicando un modello di università che rifiutiamo, fatto di atenei di serie A che ricevono finanziamenti su base premiale e atenei di serie B che subiscono un processo di impoverimento e di esclusione sociale.

Dentro e fuori l’Aula Magna abbiamo voluto rappresentare la farsa di questo governo, attraverso un presidio caratterizzato da tantissimi/e studenti/esse travestiti da pagliacci e ad una contestazione messa in atto dai nostri rappresentanti che assistevano alla cerimonia, al termine della quale abbiamo regalato al premier un cappello da buffone.

Questa giornata è stata per noi l’inaugurazione di una nuova stagione di movimento, che si svilupperà lungo l’arco di tutta la primavera, in opposizione alla riforma della Buona Scuola, ai decreti attuativi del Jobs Act, e alla devastazione dei nostri territori portata avanti attraverso lo Sblocca Italia.
Da Sabato 21, giorno in cui saremo in piazza con il movimento No Tav, per arrivare al 12 Marzo, data nella quale gli studenti medi si mobiliteranno in tutta Italia contro la riforma della scuola che verrà presentata in CdM nelle prossime settimane.

Bloccare Renzi è ormai una necessità sempre più diffusa, all’interno di un tessuto sociale disilluso, all’interno del quale il discorso pubblico del premier ha sempre meno credibilità.
Se pensano che le nostre lotte si fermeranno dopo il tradizionale autunno, si sbagliano di grosso: in tutti i nostri luoghi lavoreremo ad allargare il processo di opposizione a questo governo, dal quale ormai non ci aspettiamo alcuna risposta rispetto alle nostre istanze.

Annunci

2 thoughts on “Il nostro futuro non è una passerella, Renzi buffone!

  1. Pingback: Se la Buona Università sono le idee esposte oggi da Renzi, siamo pronti a dare battaglia! | Link Coordinamento Universitario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...